Parete d’acqua
InterContinental Ambasciatori Palace, Roma

Un’esclusiva parete d’acqua in marmo fasciato
Un’esclusiva parete d’acqua in marmo fasciato
Descrizione
Un palazzo del 1900 che porta la firma dell’autorevole architetto italiano Carlo Busiri, dove gli elementi ispirati allo stile neorinascimentale e gli interni, mai banali e mai di addobbo, sono rappresentativi di quell’eleganza fin de siècle e del concetto di “lusso discreto”. Situato strategicamente nel cuore di Roma, in via Vittorio Emanuele, questo palazzo è in continua trasformazione: ora sede di InterContinental Ambasciatori Palace, eccellenza dell’ospitalità e dell’accoglienza romana a cinque stelle, che nel 2023 ha visto un importante intervento di restyling ideato e curato dal designer arch. Anton Cristell, specializzato nella realizzazione di progetti per i settori commerciale e ristorativo. Scarpetta NYC è il nome scelto per uno dei ristoranti che questo maestoso hotel offre, simbolo di un modo nuovo e moderno di vivere la convivialità, nel cui patio è stata realizzata una parete d’acqua in marmo fasciato, che offre agli spazi un’aura distintiva ed elegante. Protagonista indiscussa degli esterni, questa fontana alta 4 metri e larga 2,28, presenta una superficie di scorrimento in marmo bardiglio nuvolato, caratteristico per il suo colore grigio scuro arricchito da leggere venature grigie e biancastre. Si tratta di un marmo particolarmente resistente, al caldo, al freddo e agli agenti atmosferici, il quale è stato sagomato ortogonalmente nella sua parte a vista per uno spessore variabile da 0 a 20mm. L’acqua tracima da un’altezza di quattro metri e la sua velocità viene modulata per ricoprire interamente la superficie marmorea e incresparsi sulla sua lavorazione, fino ad arrivare alla vasca di raccolta interrata filo pavimento, la quale è ricoperta da una griglia forata anti-schizzi custom-made in acciaio INOX 316L. L’acqua viene rimessa in circolo da una seconda pompa  sommersa in bassa tensione Varionaut di Oase e viene garantita sempre pulita grazie ad un pannello con doppia pompa dosatrice pH/Redox per acidificazione e clorazione automatica dell'acqua con sonda di controllo e reintegro automatico in linea. Per illuminare l’intera parete d’acqua, dalla base fino all’apice, si è scelto una barra LED White 2700K IP68 con ottica a 10° montata su un profilo in acciaio INOX e resinata di colore nero, con possibilità di dimmerare la luminosità della striscia in modo continuo e omogeneo per abbinarsi all’illuminazione del ristorante. Nel quadro elettrico è presente un pannello di controllo per la gestione automatica della fontana e il controllo da remoto tramite l’app di Forme d'Acqua, My Fountain.
La fontana è collocata presso L’Intercontinental Ambasciatori Palace a Roma, nello spazio esterno del ristorante Scarpetta NYC. La lastra in bardiglio alta circa 4 metri fa da quinta al giardino che affianca il locale e diventa il punto focale di accoglienza per l’ingresso indipendente su Via Veneto. La lastra ha una lavorazione che richiama un tessuto e rende la pietra visivamente morbida, rallentando così anche il flusso dell’acqua e creando un’impatto rilassante sia sonoro che visivo. Anton Cristell, designer
  Photo credits: Gian Domenico Troiano

PERCHÈ SCEGLIERCI

Ci siamo innamorati di questo lavoro: realizzare opere uniche, in grado di emozionare il nostro pubblico, che ci dà la possibilità di crescere insieme in questa infinita ricerca di bellezza.