Forme d’Acqua alla Milano Design Week 2017

Nella settimana dal 12 al 17 si è tenuta la Milano Design Week.
Forme d’Acqua alla Milano Design Week 2017

Nella settimana dal 12 al 17 si è tenuta la Milano Design Week.
Quest’anno tra i moltissimi imprenditori, giornalisti, designer, architetti e rappresentanti di tutto il mondo, c’eravamo anche noi di Forme d’Acqua.

Curiosi come bambini alla scoperta di nuove tecnologie, lavorazioni o interpretazioni avanguardiste, siamo stati coinvolti in un’esperienza stimolante che ci ha aperto ancora di più la mente a nuove frontiere e opportunità. Abbiamo visto e toccato con mano materiali interessanti per un approccio nuovo con l’acqua, che andranno ad arricchire la nostra prima linea di fontane ready-made, che presenteremo in anteprima al Fuori Salone 2017.

In un Salone che tutto sommato per noi era un po’ fotocopia del precedente, abbiamo incontrato Imperfettolab, una novità interessante, ispirata all’imperfezione della materia.La loro proposta nasce dalla sintesi fra natura e artificio che diventa familiare, domestica e lavora con materiali che non abbiamo ancora sperimentato, come la vetroresina. L’idea di una collaborazione si sta facendo velocemente realtà.

Siamo stati catturati anche da Dedon, che si occupa di arredamento per esterni, dal design fresco ed accogliente, che si fa strada tra la natura dei giardini, avvicinandosi anche al nostro modo di progettare, integrando gli ambienti e i materiali in uno spazio unico, compenetrato, e dove la funzionalità è finalizzata al benessere, alla bellezza, allo star bene.

Abbiamo incontrato i guru del legno, come Riva, Haute Material e Slow Wood per approfondire le nostre conoscenze sul rapporto tra legno e acqua, perché noi veniamo dall’acqua, dalla laguna di Venezia, ma non per questo possiamo prescindere da un approccio umile e di approfondimento con chi ha l’esperienza e la consapevolezza di un materiale tanto semplice quanto complesso, come il legno.

Tra alcuni mesi vedremo i frutti di questi incontri e capiremo se questo matrimonio così pericoloso “s’ha da fare” o se invece prevarrà lo scetticismo del “bravo”.

Gli elementi naturali non hanno smesso di attirare la nostra attenzione, sopratutto negli incontri fatti al Fuori Salone, sempre più entusiasmante ed interessante, in un crescendo di novità e di allestimenti pieni di fascino e di contenuti.

Dopo il legno, sono i marmi ad assumere un ruolo importante e nuovo, perché oggi le aziende del settore, come il nostro partner Luce di Carrara, stanno lavorando alla ricerca della flessibilità della materia e riconsiderando la terza dimensione, tipiche dell’epoca Greca e poi Classica, grazie all’applicazione della robotica.
Il marmo diventa morbido, flessibile, fluido, espressivo, quindi fonte infinita di ispirazione. Sono stati tre giorni intensi, in una Milano sempre più bella ed accogliente, che ci hanno caricato di energia e nuove idee.

Il mercato in cui è posizionata Forme d’Acqua è in costante aggiornamento di stile e di tecnologie. Aggiornarci anche attraverso questi eventi ci dà la possibilità di delineare con più sicurezza le nuove tendenze. Questo ci permette di trovare soluzioni per migliorarci e andare incontro a gusti e necessità dei clienti, offrendo un prodotto di altissima qualità.

Vi aspettiamo a Milano il prossimo aprile!

Redazione

Gli ultimi progetti